Always changing but never changing.

E venne il giorno tanto temuto in cui dovetti fare i conti con il contenuto dei miei armadi (cassetti, angoli, ripostigli…) e decidere cosa si, cosa no, cosa ai poveri del Bangladesh.
E poi arrivarono gli Angeli del trasloco, carichi di scatole, rotoli di pluriball, scotch e appendini. E trasformarono quella che era un’accozzaglia di si e di no in 74 scatole, ad oggi. Che mancano ancora le cose della cucina e un letto.
Che poi sarebbe mancato anche il bagno ma, solo dopo aver imballato uno ad uno qualcosa come 50 smalti, ho scoperto che smalti, cosmetici, trucchi, bagnoschiuma e medicine non possono essere caricati sul container. E manco le batterie. Quindi dopo aver imballato anche novemila giocattoli, ovviamente tutti canicchianti, giranti o soffianti ad energia elettrica, abbiamo dovuto rifare tutto da capo, smontando scatoline su schiene, ruote e tentacoli.
Ed abbiamo anche scoperto che qualsiasi oggetto elettronico, dal tostapane al vibratore (non avevamo nè l uno nè l altro n.d.r.) va catalogato e va segnato il numero di serie. Ovviamente metà dei numeri, da buoni italiani, ce li siamo inventati…
E altrettanto da buoni italiani, ci siamo inventati (si chiama “approssimazione”…) pure contenuti e valori di un paio di scatole ignote.
Il peggio è passato e in qualche modo siamo riusciti a passarci attraverso indenni. O dovrei dire riuscita, che mio marito si è dato alla macchia la maggior parte del tempo che “doveva lavorare”. Uomini…
Ora sono, per la prima volta da anni, su un treno che mi porta a Firenze. Domani ambasciata per visto, sperando che vada tutto bene e di non aver dimenticato nulla.
Per ora, essendo che fino a ieri si scoppiava di caldo e io ho messo via tutti gli abiti e le scarpe pesanti, mi sto gelando il culo dalle parti di Bologna in paperine, giacche di pelle e calze bagnate, visto che a Torino diluviava un sacco.
Vacanza bagnata, vacanza fortunata. Dicono. E buona fiorentina a me!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...