How infinite is space and who decides your fate.

20121107-174852.jpg

Cose che ho capito fin ora:
– qui puoi andare in giro senza la targa dell’auto. O con la medesima scritta col pennarello.
– ci sono più procioni schiacciati in autostrada che McDonald’s. E vi dico io che un procione è decisamente più grande di un gatto… Non so tra quanto prenderò sotto il mio primo Clean (di Candy Candy) ma di sicuro sarà un trauma.
– qui le donne incinte lavorano fino a quando riescono, se no non vengono pagate. Sta mattina la nostra cameriera era una ragazza di 17 anni incinta all’8 mese. E secondo me non è un bene.
– i cotton fioc esistono solo in confezioni da 500.
– le bollette della luce non si pagano in posta, ma al supermercato.
– oggi, sempre al supermercato, abbiamo aperto un conto corrente. E comprato il pane.
– chiunque, dal ristorante al gelataio, ti offre la sua tessera fedeltà. Son qui da 5 giorni e ne ho già 8.
– in farmacia puoi comprare praticamente tutto, senza prescrizione. Compreso il latte ed i giornali.
– in America non usano i biscotti da mettere nel latte. Ho provato a metterci quelli a forma di animale, comprati qui, ma li ho ripescati intatti dopo due giri di microonde. Il latte intero esiste solo con l’aggiunta di vitamina D. Sperando che al Sauro non gli spunti un orecchio sulla schiena.
– allo zoo non ci sono animali assolutamente bizzarri come il formichiere o il Black Mamba.

Cose che ancora non mi son tanto chiare:
– il buco del lavandino, con annesso trita rifiuti. Per ora io lo attacco e ci butto dentro tutto l’organico che ci passa, ma non son poi proprio sicura di averci davvero potuto buttare le bucce di banana.
– la corsia centrale delle strade provinciali. Quella per girare a sinistra. A chi serve? Chi la può usare? Vale per entrambi i sensi di marcia?
– la lavatrice a carica dall’alto non ha cassettini per il detersivo? Si butta tutto dentro a cazzo, sapone e ammorbidente?
– come fa la gente a bere tutto a -40 e non morire?

Comunque qua, tra uno zoo e un ufficio pubblico, si tiene duro da quasi una settimana. Domani Erre inizia a lavorare ed io inizio a divertirmi on my own col Sauro…

Annunci

2 thoughts on “How infinite is space and who decides your fate.

  1. Nel tritatutto ti consiglio di non buttarci bucce filose tipo cipolla, insalata, sedano perche’ si attorcigliano intorno al perno dove partono le lame, lo bloccano, ti parte tutto e poi devi spendere $600 per cambiare l’ammenicolo… Io a dir la verita’ cerco di usarlo il meno possibile e ci butto solo le bucce di limone che fungono da rinfresca-alito del tritatutto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...