It’s so easy when you know the rules.

20130213-221947.jpg

It’s Superbowl baby.
Questa sera tutti davanti alla tv, alle 18,30 per il calcio d’inizio.
È già una settimana che se ne parla. Ci sono le immancabili offerte dedicate, soprattutto per televisori, per i mega poltrononi reclinabili e, chi l’avrebbe mai detto, per il cibo. Perché le feste americane sono all about food, ribadisco.
E infatti noi abbiamo ordinato pizza birra e ali di pollo, da mangiare davanti al televisore. Abbiamo dovuto spulciare un po’ tra le offerte perché sappiamo di non poter sopravvivere ad ali di pollo in salsa bbq più pizza con pepperoni super unta ma effettivamente qualcosa di un po’ meno letale l’abbiamo trovato.
Io tengo per i Baltimore Ravens, per un solo ed unico motivo: San Francisco ha battuto i Tigers alle World Series di baseball, rendendo triste il mio adorato adoratissimo Prince Fielder, e quindi non possono aggiudicarsi anche il Super Bowl laggiù in California, che han già il sole, il mare e Katy Perry.
I Ravens sono gli sfavoriti tra l’altro, mi pare di aver capito. Ma che gusto c’è a tenere per il più forte?
Il canale che trasmette la partita è la Cbs, che io sto guardando da sta mattina presto essendo che il Sauro ha dormito tipo quattro ore sta notte, tre delle quali con i talloni appoggiati sulla mia fronte, giusto per manifestare il suo affetto e la sua presenza. Però la levataccia mi ha permesso di vedere per intero tutta la gara nazionale di Cheerleading che si svolge fuori dal SuperDome, un mix tra Glee e Mean Girls, un tripudio di gonnellini sopra mutandoni (che per lo più scomparivano ad ogni saltello e le ragazze passavano il loro tempo a rimettere a posto), di pon pon, di mascottes di dubbio gusto e di maschioni in poco virili tutine attillate che acchiappavano le cheer leaders volanti. Ovviamente l’ho amato tantissimo e ho ingaggiato un combattimento all’ultimo sangue col Sauro che, guarda caso, avrebbe voluto vedere Toy Story 2.<br>

Io di football americano ne capisco poco, i miei unici rudimenti provengono da wikipedia e Any Given Sunday. Ma io guardo il SuperBowl per i commercials, come è giusto che sia. Anche se sono stati piuttosto deludenti. Niente a che vedere con quello dell’altr’anno, in cui Clint Eastwood, prima di diventare repubblicano e antipatico, aveva dato speranza (ovviamente mal riposta, ma che c’entra) ad una nazione intera e fatto piangere persino quell’orso mangiaoperai dal cuore di pietra che è Marchionne. Quest’anno, l’half time spot, che è il più lungo, il più pagato e il più atteso, era della Jeep, con voce narrante di Oprah ed era dedicato, visto che la ricrescita economica ce l’eravamo già bruciata, ai soldati in guerra, quelli che non vedono l’ora di tornare a casa, abbracciare la famiglia, mangiare da Wendy’s e guidare la Jeep, presumo. E se non ha fatto piangere un cuore di panna come me, credo proprio sia stato un flop. Però ho pianto per questo: sia perchè amo la Bud, sia perchè OMG, un cavallino dai piedi lanosi, chi non piangerebbe? <br> Altre menzioni speciali? Quello di the Walking Dead ovviamente, per gli amanti del genere. Psy che balla il Gamgnam style con i pistacchi, perchè chissà quanti soldi gli han dato per farlo. Bar Rafaeli che bacia il nerd in quello di Go Daddy, sempre per lo stesso motivo. I bambini di Babylandia della Kia Sorrento, soprattutto per i baby lemuri e i baby pinguini. E i baby panda e i baby elefanti. E poi Robert Downey che salva la gente appena caduta dall’AirForce One in fiamme in Ironman 3. E naturalmente quello della 500, perchè gli italiani do it better…

Il resto delle mie aspettative erano riposte (male anche questa volta) nello show di metà tempo di Beyoncè: che io capisco la pressione di cantare davanti a tutti gli Stati Uniti, soprattutto fresca fresca di scandalo sulle labbra fuori syncro mentre cantava l’inno nazionale al giuramento di Obama, poco fa, ma per la miseria un po’ di impegno. Ha cantato pochissimo e il poco che ha cantato l’ha fatto in modo orrendo, lasciando principalmente cantare le sue ex compari delle Destiny’s Child. Lo spettacolo è durato tipo 10 minuti e lei dopo il terzo era già visibilmente spompata, prendi esempio da Madonna bella mia, più di 50 anni e si fa tre ore di show acrobatico come ridere. E per la maggior parte del tempo si è limitata a esibirsi in pose maiale e sculettamenti in pizzo nero, proprio su quel palco che mise a ferro e fuoco una nazione per mezza tetta.

Nonostante tutto e nonostante non aver digerito alla fine neanche le alette di pollo scondite, alla fine ci siamo divertiti. I Revens hanno vinto, anche se dopo il black out durato mezz’ora che ha messo in ginocchio loro e il SuperDome di New Orleans, secondo me causato appunto dai super effetti pirotecnici e dalle chiappe di Beyoncè, hanno perso 17 punti in un solo round. Jacoby Jones ha fatto il touch down più figo della storia, correndo tutto il campo senza che nessuno riuscisse ad intercettarlo e noi abbiamo esultato come alla finale dei mondiali. Questo sport a me continua un po’ a sembrare simile alle partite di calcio nel campetto delle elementari dove ogni due per tre ci si litigava la palla e doveva intervenire la maestra, ma non sia mai che io dica no al junk food e alla domenica sul divano!

Annunci

5 thoughts on “It’s so easy when you know the rules.

  1. Lo spot Jeep patetico!!! Forse troppo da americani per essere capito da noi, ma Oprah sembrava Darth Vader e monetizzare su ragazzi che spesso scelgono di arruolarsi perche’ non hanno altre possibilita’, beh da snobbona europea mi e’ sembrato davvero disdicevole.
    E poi io tenevo per i 49ers e aspettavo da decenni di vederli al SuperBowl… vabbe’, se non altro qui in famiglia siamo contenti che l’odioso Tom Brady non ce l’abbia fatta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...